Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile – PoliBa

 

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile del PoliBa – Politecnico di Bari ha come obiettivo un’offerta formativa avanzata nel campo della progettazione, della realizzazione e della gestione delle costruzioni civili, con specifico riferimento sia alle problematiche connesse alla realizzazione di nuove opere, sia alla riabilitazione e al recupero di quelle esistenti.

LE LAUREE MAGISTRALI DEL POLIBA | LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE

Obiettivi Formativi

Il percorso formativo è destinato a laureati di I livello in possesso di una solida preparazione nelle scienze di base e di una diffusa conoscenza delle discipline fondanti dell’Ingegneria Civile Ambientale.

Sede

Le lezioni del corso vengono erogate presso la sede di Bari.

calendario-annuale

Durata

La durata prevista per il completamento di questo Corso è di 2 anni.

Icona-Linguaggio

Lingua

Le lezioni, i seminari e i laboratori sono erogati in lingua italiana.

Icona-test

Ammissione

Requisiti curriculari e preparazione.

I contenuti didattici sono centrati sulle problematiche inerenti la progettazione delle opere di ingegneria civile nei suoi diversi ambiti applicativi che considerano la progettazione delle opere idrauliche, la progettazione degli organismi strutturali, la progettazione geotecnica, la pianificazione e gestione dei trasporti e della mobilità e la progettazione delle infrastrutture viarie.

Il laureato magistrale in Ingegneria Civile possiederà una avanzata formazione tecnico-scientifica con l’impiego di conoscenze e tecniche specifiche atte all’integrazione con i diversi settori produttivi che operano nel campo dell’edilizia, delle infrastrutture civili e nella gestione dei sistemi isolati o a rete. Inoltre il laureato magistrale sarà in grado di recepire ed assimilare le innovazioni tecnologiche e gestire le evoluzioni del processo costruttivo.

LE LAUREE MAGISTRALI DEL POLIBA | LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE

Le Skills e i curricula

Le-skills-ingegneristiche

Il Corso di Studio, articolato in 4 curricula, comprende le discipline caratterizzanti dell’Ingegneria Civile. Ciascun curriculum è dotato di insegnamenti ad elevato carattere professionalizzante e di un “Laboratorio di progettazione” comune ed interdisciplinare, di sintesi e confronto anche con realtà esterne al Politecnico.

I CURRICULA ATTIVI

Geotecnica: vengono approfondite le problematiche connesse alla meccanica delle terre e delle rocce e alla progettazione e verifica delle strutture ed infrastrutture interagenti con il sottosuolo, nonché alla stabilità dei pendii naturali o artificiali, in condizioni statiche e dinamiche. 

Idraulica: si studiano i sistemi per la previsione e la mitigazione delle alluvioni e delle siccità, il controllo di gestione degli acquedotti urbani, extraurbani e per l’agricoltura, la progettazione delle opere idrauliche. 

Strutture: si approfondiscono gli aspetti specialistici della progettazione delle nuove strutture e infrastrutture; dell’analisi e monitoraggio del rischio; della verifica di sicurezza e adeguamento del patrimonio edilizio e infrastrutturale esistente, con particolare attenzione alle problematiche sismiche. 

Vie e trasporti: vengono approfondite le problematiche della progettazione e gestione dei trasporti e delle infrastrutture viarie (stradali e ferroviarie), della mobilità sostenibile, del trasporto delle merci e logistica sostenibile, della sicurezza stradale. 

INTERNAZIONALIZZAZIONE

È attivo un accordo di “Double Degree” tra il Politecnico di Bari – DICATECh e l’Université Grenoble Alpes. Esso nasce dall’Alleanza dei Laboratori Europei di Ricerca e Tecnologia ALERT Geomaterials di cui il Politecnico di Bari è membro. Gli studenti, seguendo un percorso formativo internazionale in lingua inglese, conseguono un doppio titolo di Laurea: in Francia, con discussione di tesi presso l’Université Grenoble Alpes; in Italia, con discussione di tesi presso il Politecnico. 

Inoltre, sono attivi vari accordi ERASMUS+ con prestigiose sedi europee e non dove è possibile maturare esperienze di studio e tirocinio. 

ESITI OCCUPAZIONALI

Sbocchi professionali

PLACEMENT

Gli ambiti professionali sono l’innovazione e lo sviluppo della produzione, la progettazione avanzata, la pianificazione e la programmazione, la gestione di sistemi complessi e/o innovativi, sia nella libera professione, sia nelle imprese di costruzione e nelle amministrazioni pubbliche.

Le competenze interdisciplinari consentono sbocchi professionali ed occupazionali in:  

imprese di costruzione e manutenzione di opere civili, impianti ed infrastrutture civili; 
– studi professionali e società di progettazione di opere, impianti ed infrastrutture; 
uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali; 
– aziende, enti, consorzi e agenzie di gestione e controllo di sistemi di opere e servizi
– società di servizi per lo studio di fattibilità dell’impatto urbano e territoriale delle infrastrutture di ingegneria civile e per la gestione di impianti ed infrastrutture civili; 
università ed enti di ricerca.  

Il percorso formativo garantisce il raggiungimento dei requisiti e del titolo di Laurea Magistrale necessari per l’ammissione all’Esame di Stato, abilitante all’iscrizione all’Ordine professionale degli Ingegneri Albo sez. A Civile-Ambientale. 

 

FORMAZIONE-SUCCESSIVA

LE LAUREE MAGISTRALI DEL POLIBA | LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE

Formazione Successiva

Il percorso formativo post-lauream prevede la possibilità di partecipare a corsi di dottorato, tra cui quello in Rischio e Sviluppo Ambientale, Territoriale ed Edilizio o il Master di II livello in Pianificazione Territoriale e Ambientale erogati dal Dicatech dove vengono approfondite in maniera avanzata le tematiche affrontate durante il corso di studi.

CONTATTI

Prof. Michele Ottomanelli

Prof. Michele Ottomanelli

Coord. del Corso di Studio

Ufficio Orientamento

Ufficio Orientamento

Servizio del Politecnico di Bari

orientamento@poliba.it
T. +39 329 8576885 (lun-ven 9.00-13.00)